1. Pagina iniziale
  2. Sciare con i bambini: tanta pazienza e piedi caldi
Sport invernali con i bambini

Sciare con i bambini: tanta pazienza e piedi caldi

SPO_KinderxWintersport_header_21x9.jpg
9. gennaio 2024

Anche insieme ai bambini gli sport invernali possono essere un'esperienza piacevole e serena per tutta la famiglia. I nostri consigli sono d'aiuto!

 

Sulle piste con i bambini

Che ricordi hai delle tue prime esperienze infantili sugli sci? Erano momenti emozionanti e divertenti condivisi con la famiglia? Oppure ti vengono in mente genitori esasperati, piedi freddi e un elevato livello di stress? Se appartieni al secondo gruppo, allora probabilmente qualcosa è andato storto. Infatti, anche insieme ai bambini gli sport invernali possono essere un'esperienza piacevole e serena per tutta la famiglia. I nostri consigli sono d'aiuto!

A cosa bisogna fare attenzione

La sicurezza prima di tutto

Fortunatamente oggi come oggi sulle piste non si vedono quasi più sciatori senza casco. È bene abituare anche i discesisti in erba sin dall'inizio ad indossare un casco. Così il copricapo protettivo farà parte da subito degli sport invernali e diventerà presto una consuetudine. Anche una protezione dorsale può proteggere in modo efficiente i tuoi bambini (ma anche te) dalle lesioni alla schiena e dovrebbe essere parte integrante di ogni equipaggiamento di base da sci o da snowboard.


Evitare i piedi freddi

Avere i piedi freddi può far passare la voglia di praticare sport invernali anche ai più piccoli. Per questo motivo gli scarponi da sci vanno selezionati con cura. Dovrebbero offrire una tenuta perfetta senza stringere troppo i piedi e le dita. Ricordati sempre di portare con te un paio di calze spesse quando vai a provare gli scarponi, infatti potrebbe essere necessario acquistarli di un numero più grande del solito per garantire spazio sufficiente ai piedi e alle calze grosse. 
Sulle piste dovresti sempre avere con te un paio di calze asciutte di riserva in modo da poter prevenire i piedi gelati nelle calze bagnate di sudore e la conseguente scontentezza dei tuoi figli. 

L'età giusta

A partire dal quarto anno d'età si può introdurre la maggior parte dei bambini agli sci e a partire dagli 8 anni allo snowboard. Naturalmente anche in questo ambito vi sono variazioni: alcuni bambini sono pronti a tentare le prime discese già un po' prima e altri solo un po' dopo.  In linea di principio è importante seguire la voglia del momento e non avere aspettative troppo elevate verso i bambini, perché mettendoli sotto pressione e obbligandoli non si ottiene molto.

 

 La scuola di sci

Molti bambini imparano meglio se l'apprendimento è unito al gioco. Il modo più semplice di imparare giocando è insieme ad altri bambini, ad esempio in una scuola di sci. Per poter frequentare una scuola di sci, i piccoli dovrebbero essere in grado di vestirsi e spogliarsi da soli e non dovrebbero più usare i pannolini. Inoltre devono saper stare lontano dai genitori per qualche ora. Se ciò non è il caso, anche mamma e papà possono fare da maestri, e la scuola di sci viene semplicemente posticipata alla prossima stagione

SPO_KinderxWintersport_Moodbild2_400x380.jpg

I bambini a cipolla

Anche per i più piccoli vestirsi a strati è la soluzione più saggia per regolare la temperatura corporea in modo efficiente. Tuttavia, non bisogna prestare attenzione solo alle proprietà riscaldanti e isolanti dei singoli strati, ma anche alla libertà di movimento offerta dall'insieme. Così puoi accertarti che i tuoi figli non abbiano freddo senza limitare il loro bisogno di muoversi.

 

La pazienza è la carta vincente

Non solo i bambini devono avere pazienza – dopotutto nessuno è nato maestro –, ma anche i genitori devono entrare in sintonia con il ritmo dei piccoli. Ciò significa pianificare più tempo, fare più pause, portarsi degli spuntini e non fare pressione sui bambini. E magari anche offrire una volta un programma alternativo, come andare in slittino o in piscina. Una giornata senza sci può fare miracoli per quanto concerne la motivazione.